Sala Rossa di vergogna: il voto per la guerra e l’orizzonte degli eventi

Nell’indifferenza generale, il Consiglio comunale genovese, alla quasi unanimità, ha votato per chiedere una missione di carattere militare, come paventato dai governi europei in queste settimane, per mettere in sicurezza i traffici marittimi che attraversano il Mar Rosso. Un piccolo passo per l’inumanità – ancorché inudibile – una grande vergogna per la città di Genova. […]

Porto, frontiera di guerra.

Oltre cinquecento persone, guidate dal Calp, hanno manifestato presidiando due snodi cruciali per il porto di Genova: la protesta poi sotto la sede dell’israeliane Zim.

La parte che manca

La storia delle volontà e degli interessi che hanno portato migliaia di tonnellate di ferro e cemento a collassare su se stesse in 4 secondi, troncando 43 vite.

Nuova diga, vecchia politica

Sono iniziati ieri in pompa magna i lavori per la nuova diga di Genova. Ma mentre i palazzi festeggiano e le prime pietre sprofondano nel nostro mare per scacciarlo un po’ più in là, riaffiora e continua a galleggiare la vecchia politica di sempre, dove a prevalere sono le logiche del profitto e dello sfruttamento […]

Sutta a chi tucca!

Siamo andati al Campasso a documentare la tradizione antifascista delle scritte per il 25 aprile.

Achtung! Banditi!

Il film Achtung! Banditi! fu prodotto nel 1951 “dal basso”, dalla Cooperativa Spettatori e Produttori Cinematografici, attraverso una sottoscrizione popolare.

La parte che manca

La mia città bagnata, con il cappello in mano, sotto la parte che manca.

Soffocare

Chi è ancora in montagna crede. In un mondo migliore, in un mondo diverso.